Piani di segnalamento

Piani di segnalamento

Cos’è un Piano di Segnalamento

Il Piano di Segnalamento si configura come un piano di settore del Piano del Traffico, di cui specifica le direttive generali relative all’indirizzamento dei flussi veicolari, alla regolamentazione della circolazione e della sosta, portando in attuazione tutte le scelte e le proposte di circolazione con particolare riferimento agli itinerari consigliati.

 

 

Chi deve redigere un Piano di segnalamento

 

Secondo l’art 36 del Codice della Strada e direttive G.U. 24.06.95 n 146, hanno obbligo di redazione del Put, e dunque del Piano di Segnalamento che ne fa parte, i comuni con più di 30.000 abitanti e quelli interessati da rilevanti problematiche di circolazione.

 

 

Per Comuni non obbligati alla redazione del P.U.T. il Piano di segnalamento, sviluppato su uno studio organico e specialistico della mobilità, diventa indispensabile in quanto l’esigenza di fluidificare e razionalizzare il traffico veicolare è particolarmente sentita nelle piccole e medie città che devono poter essere attraversate facilmente dal traffico in transito, soprattutto se questo è costretto ad utilizzare necessariamente strade urbane importanti anche per il traffico locale.

 

Segnaletica stradale - Segnaletica orizzontale - Segnaletica verticale - Sgommatura Piste Aeroportuali - Idrocancellazione segnaletica - Segnaletica per non vedenti - Barriere stradali - Segnaletica complementare - Arredo urbano - Asfalto stampato
Chiama Ora
+393338973998